top of page

Instagram sempre più importante per far scoprire la propria attività grazie alle mappe



Nel mondo dei social network, come è ampiamente risaputo, le novità sono davvero all’ordine del giorno. Una delle ultime, a tal proposito, ha strettamente a che fare con Instagram e, nello specifico, riguarda da vicino l'avvento di una nuova esperienza di ricerca e l'introduzione di una mappa dinamica. Il vantaggio principale di questo cambiamento ruoterà tutto attorno alla possibilità che gli utenti avranno nell’esplorare nei dettagli tutte quelle posizioni collocate nei loro paraggi e rientranti all’interno della categoria relativa all’elenco dei contenuti più popolari.


Filtrando i risultati, di fatto, i diretti interessati potranno disporre di informazioni dettagliate in riferimento a una miriade di attività commerciali: ristoranti, bar, hotel, centri commerciali, negozi, officine, saloni di bellezza, in tal senso, sono solo alcuni degli esempi maggiormente calzanti al riguardo.

A seguito del suddetto update, pare evidente che la novità targata Instagram risulti palesemente ispirata a Goolge Maps, ad oggi il punto di riferimento in materia di navigazione su luoghi e posti per cui si nutre un certo interesse. Con questa funzione, tutti coloro che desiderano saperne di più in relazione ai luoghi da visitare, alle esperienze avute dai clienti e ai feedback incassati dai locali, grazie alle mappe di Instagram, potranno portare a termine in tempi rapidi il loro obiettivo. E pensare che mesi addietro, veniva mostrato solo ed esclusivamente il tag della localizzazione dei contenuti pubblicati. In poco tempo, tutto è cambiato. In meglio, ovviamente!

Mappe mappe mappe, anche su Instagram!

Poter contare su delle mappe, come quelle di Instagram, è un vantaggio tutt’altro che indifferente, data la presenza di informazioni esclusive, raccolte direttamente dagli utenti che hanno visitato quello specifico posto o che magari hanno partecipato a un evento in zona. Lo stesso dicasi per le foto postate e per i video pubblicati: una volta selezionato uno dei tanti punti di interesse, sfogliare i contenuti risulterà cosa assai semplice, visto che il tag di posizione, presente sia nelle storie sia nei post della bacheca, servirà a identificare la nuova funzione. Nel momento in cui un utente Instagram utilizzerà un hashtag oppure taggherà una posizione, basterà semplicemente cliccarci su per visualizzare la mappa interattiva che si aprirà e mostrerà tutti i punti di interesse, localizzati nelle vicinanze.

Condividere i luoghi, ricorrendo ai messaggi diretti, si rivela un’opzione molto utile. A fronte di profilo pubblico, sarà possibile apparire la mappa in modo tale che anche gli altri utenti possano visualizzarla in maniera del tutto automatica. Bisognerà limitarsi a usare gli adesivi nei contenuti oppure i tag di posizione. Tutto qui. Come ha evidenziato Mark Zuckerberg, la mappa ricercabile su Instagram è destinata ad avere un successo considerevole, perché gli utenti potranno conoscere le attività popolari nei dintorni, selezionandole tramite i filtri di categoria. Insomma, il tamtam della Rete le ha già ribattezzate come mappe social. Serviranno, di fatto, per andare a caccia dei migliori luoghi e contenuti, tenendo conto dei propri interessi personali. Esplorare posizioni contrassegnate e filtrare i risultati per categoria sarà solamente lo step finale di un progetto ambizioso con cui Mark Zuckerberg, in qualità di numero 1 di Instagram, desidera dare agli iscritti in termini di esperienza di ricerca innovativa. La cosa si rivelerà assai comoda, vero?


Instagram: un’insidia per Google Maps

Con questa mossa, Instagram, non solo viene incontro alle esigenze dei giovani che sfruttano i social network soprattutto per sapere se il prossimo posto dove si fermeranno è in linea con le loro reali intenzioni, ma al tempo stesso lancia anche il guanto di sfida a Google. Ci sarà una certa curiosità, soprattutto tra gli addetti ai lavori, nel verificare come il Colosso di Mountain View reagirà. Di sicuro, ad oggi, c’è che grosso modo il 40% dei giovani, nel momento in cui deve cercare informazioni su un posto in cui entrare o su un luogo da visitare, preferisce connettersi sui social network piuttosto che scegliere Google o Google Maps.


VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ SU INSTAGRAM? CONTATTACI

Comments


bottom of page